Sei in Home page » Documentazione » Manuale utente del sito

Soluzione integrata di telefonia su internet a banda larga.
Cerca su questo sito:  

Vuoi essere aggiornato in tempo reale su tutto quello che mi succede giorno per giorno?
Visita il mio nuovo blog

Manuale utente del sito

Template standard del sito:

<html>
<head>
<meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=windows-1252">
<meta name="description" content="Emiliano Bruni WebSite">
<meta name="keywords" content="Software developer">
<meta name="short_title" content="Titolo breve">
<meta name="barnav" content="Documentazione">
<meta name="related_link" content="Titolo|Url|Descr">
<link rel="StyleSheet" href="/js/def_style.css">
<title>Titolo lungo</title>
</head>
<body>
<p class="titolo">Titolo lungo</p>
<p>Testo</p>
</body>
</html>

Descrizione funzionamento del sito

Le pagine possono essere scritte con un qualsiasi editor, anche WYSIWYG.

Le pagine si scrivono definendo solo il contenuto reale della pagina. Le cornici comuni a tutte le pagine ossia il logo superiore assieme alla barra di navigazione, il motore di ricerca, il menu destro vengono aggiunte automaticamente all'atto della generazione della pagina da parte del server web.

Le pagine e tutti gli elementi dinamici possono essere multilingua. Data una pagina x.htm con url http://www.ebruni.it/x.htm essa sarà la versione italiana. Se è definita la variabile di lingua "lang=en" e se esiste la pagina x.en.htm sarà proprio quest'ultima ad essere inviata al client in risposta all'url sopra. Ovviamente se x.en.htm non esiste verrà utilizzata la pagina x.htm come alternativa.

A causa del sistema di template utilizzato e soprattutto nel caso della presenza della sequenza %....%, è meglio utilizzare il relativo valore encodato &#37; per il carattere %

Per attivare la traduzione della pagina direttamente tramite babelfish aggiungere nell'header il metatag

<meta name="base" content="skel_base_babelfish.htt">

e nel body il codice

<body>
<TMPL_TRANSLATE>
....
</TMPL_TRANSLATE>
</body>

Per influenzare il comportamento di tali elementi è possibile definire dei metatag personalizzati nell'header della pagina che viene creata.

MetaTag speciali.

I metatag interpretati in modo speciale dal server web sono:

short_title
<meta name="short_title" content="Manuale utente del sito">

Utilizzato dai seguenti componenti dinamici:

  • La barra di navigazione lo usa quale alternativa prevalente al titolo della pagina per inserire l'ultimo elemento della barra di navigazione
  • Usato dal tag TMPL_ABSTRACT del template della pagine per valorizzare il segnaposto nella genarazione, per esempio, degli abstract delle pagine nella home page e nella pagina di riassunto della documentazione.

Attenzione che nel primo caso questo valore viene prelevato direttamente dal parser della pagina, nel secondo viene prelevato dalla tabella urlinfo del motore di indicizzazione del sito. Quindi in questo secondo caso, per trovare il valore corretto bisogna reindicizzare il sito.

barnav
<meta name="barnav" content="Documentazione">

definisce la posizione di questa pagina all'interno della barra di navigazione. Se questo tag è omesso la pagina si posizionerà immediatamente dopo la home page. Il content deve coincidere con uno presente nella mappa del sito. In base all'albero presente all'interno della mappa del sito verrà costruito una mappa di navigazione che inizia dalla home page, che contiene tutti i rami fino a giungere a quello inserito nel content e come ultimo elemento, non linkato, lo short_title di questa pagina o, in mancanza di questo metatag, il titolo. La mappa del sito contiene una riga formattata in questo modo: "codice_content (testo_nella_barra_navig_italiana,testo_nella_barra_navig_inglese)". Il "codice_content" è quello che dovra essere utilizzato nel tag "barnav" e dovra essere linkato alla pagina che si deve raggiungere se un utente clicca su quell'elemento della barra di navigazione. Questo link deve essere assoluto.

related_link
<meta name="related_link" content="Titolo|Url|Descr">

Per ogni elemento di questo tipo presente nell'header della pagina verrà, in fase di rendering della stessa, aggiunto un elemento nel menu a destra degli elementi dei link correlati con il titolo, l'url e la descrizione inserita nel content.

description
<meta name="description" content="descrizione breve della pagina">

Questo metatag standard HTML viene usato, oltre che dai motori di ricerca dai seguenti componenti

  • Usato dal tag TMPL_ABSTRACT del template della pagine per valorizzare il segnaposto nella genarazione, per esempio, degli abstract delle pagine nella home page e nella pagina di riassunto della documentazione.

Attenzione che questo valore viene prelevato dalla tabella urlinfo del motore di indicizzazione del sito. Quindi per trovare il valore corretto bisogna reindicizzare il sito.

menu_item
<meta namev="menu_item" content="Titolo del menu|Testo dell'elemento|url|immagine_src">

Genera un nuovo menu nella sezione a destra dal titolo "Titolo del menu" che contiene un elemento "Testo dell'elemento" linkato all'"url" e con un percorso per una immagine d'icona "immagine_src". Piu' elementi con lo stesso titolo vengono, ovviamente inseriti nella stessa voce di menù. Esempio qui nel menù "Wizard info"

Variabili passati alle pagine.

lang : questa variabile ritorna la lingua selezionata dall'utente. Se non è definita viene considerata la lingua di default. La lingua può essere impostata o utilizzando la query string (?lang=it) o impostando come primo percorso del path la lingua desiderata (/it/path_reale). Valore attuale: "it"

lang_path : questa variabile può essere utilizzata per rendere i path assoluti sensibili alla variabile di linguaggio di modo che la selezione della lingua possa essere propagata anche tramite i link assoluti. Dato un link "/xxx/yyy" assoluto basta appendere "%lang_path%/xxx/yyy" per rendere il path sensibile alla lingua. Tale variabile sarà nulla se la lingua non è inserita o varrà "/" + lang se la lingua è impostata. Valore attuale: "/it"

body_path : questa variabile ritorna il percorso della pagina richiesta indipendentemente dalla lingua o altro. Valore attuale "/docs/site_manual/index.htm"

Come si crea una miniatura di una immagine.

Per  creare una miniatura di una immagine usare il seguente link

/shared/tb.mpl?file=path_img_relative_to_document_root&width=xxx&height=xxx
 

dove height e width hanno ovvi significati. Se uno dei due e' omesso, l'immagine è scalata mantenendo le proporzioni.

Come creare una pagina di view delle immagini ingrandite con il frame standard

Creare una pagina view.htt cosi fatta:

<html>
<head>
<title>%descr%</title>
<meta name="short_title" content="Foto">
</head>
<body>
<h1>Album fotografico</h1>
<h2>%descr%</h2>
<p><img border="0" src="/shared/tb.mpl?file=%file%&width=%width%&height=%height%" width="%width%" height="%height%" alt="%descr%"></p>
</body>
</html>
 

Creare poi una pagine view.mpl cosi fatta:

<%init>
$width = $width > 800 ? 800 : $width;
$height = $height > 800 ? 800 : $height ;
my %as = (file => $file, width => $width, height => $height);
$as{descr} = &descr_from_file($file);
$m->add_template_args(%as);
$m->print_template;
 
sub descr_from_file {
my $fn = shift;
# dall'ultimo slash in poi
$fn =~ s/(.*?)\///g;
# rimuovo estensione
$fn =~s/\.\w\w\w$//;
# rimuovo i numeri iniziali
$fn =~s/^\d+//;
# converto underscore in spazi
$fn =~s/\_/ /g;
# trim
$fn =~s/^\s*//g;
$fn =~s/\s*$//g;
return $fn;
}
</%init>
 
<%args>
$file
$width
$height
</%args>

 

Ovviamente height e width possono essere omessi secondo le esigenze

JavaScript Menu Courtesy of Milonic.com




 Copyrightę 1997-2006 Emiliano Bruni Online dal 16/08/1998 con visitatori Scrivimi all'indirizzo: